Aurora boreale dove e quando nel 2017? Norvegia, Islanda e Finlandia

Che cos’è l’Aurora Boreale? Si tratta di un fenomeno che si scatena nell’atmosfera terrestre dando vita ad un vero e proprio spettacolo nel cielo, un insieme di giochi di luce, di diverse forme, che prendono nome di archi astrali e che sono senza alcun dubbio uno degli spettacoli più affascinanti a cui si può assistere nel nostro mondo.




Un viaggio a caccia dell’aurora boreale può essere tra le esperienze più magiche della vostra vita. Prendevi giusto qualche minuto per leggere questo articolo che vi darà tutte le informazioni utili su questo fenomeno, dove e quando vederlo, quanto dura e il suo svolgimento in Norvegia, Islanda e Finlandia.

 

Aurora Boreale 2017




Ho più volte parlato di posti da vedere almeno una volta nella vita ed oggi mi ritrovo a raccontare di uno di essi, le zone dell’aurora polare, conosciuta anche come aurora boreale o australe.

Immaginate di aver passato la giornata in giro come turisti, avete visitato i luoghi più importanti di un posto, avete scoperto la cucina, fatto qualche foto, conosciuto gente del luogo e vi siete rilassati nel vostro hotel. Poi il sole cala, arriva la notte e di colpo il cielo s’illumina di un gioco di luci gialle, azzurre, verdi, viola, rosa e fluorescenti. I colori si mischiano e voi non potete fare a meno di rimanere incantati.

Ho più volte anche parlato di una possibile lista dei posti da vedere almeno una volta nella vita. Chissà, forse un giorno la faccio e in quel caso penso di mettere un viaggio alla scoperta di questo fenomeno naturale tra le prime posizioni.

L’aurora boreale è da sempre soggetta a studi e fonte d’ispirazione:

gli scienziati la osservano trovando risposte nel campo della fisica;

gli artisti la inseguono per trovare l’ispirazione;

i viaggiatori che non si accontentano delle spiegazioni della scienza e delle illustrazioni dell’arte vanno a vederla di persona.

Così il cielo s’illumina di colori al calar della notte e da esso arrivano trattati di scienza, racconti, romanzi, canzoni, poesie, quadri, foto, video e tutto quello che è possibile esprimere quando si è dinanzi ad una delle tante e sorprendenti espressioni della natura.

Ci sono scienziati che dicono che siamo nell’era post aurora boreale, che il suo apice è passato e che nei prossimi anni il fenomeno potrebbe andare a diminuire, salvo per alcune zone particolari.

Non rimane allora che affrettarci a scoprire tutto quello che c’è da sapere per assistere a questo evento del tutto naturale, attorno al quale oggi girano intorno offerte turistiche di ogni genere che vi possono piacevolmente accompagnare da casa fino agli estremi del mondo per assistere a questo gioco di luci.

 

Aurora Boreale dove e quando vederla




Dov’è possibile vedere l’aurora boreale? Il fenomeno si verifica nell’emisfero nord e sud del mondo. In pratica nasce dal sole che durante le eruzioni solari rilascia delle particelle nello spazio, le quali quando s’incontrano con il campo magnetico terrestre vengono attirate verso il Polo Nord e il Polo Sud, interagendo con l’atmosfera terrestre, in un gioco d’energia che da vita, a circa 100 km dal suolo terrestre, all’aurora boreale.

Capendo come nasce questo fenomeno si evince anche che esso si manifesta nelle zone più a nord e a sud del nostro mondo.

La parte Nord della Scandinavia è sicuramente quella che si presta maggiormente per l’aurora boreale.

Il cielo di Canada, Alaska, Groenlandia e Russia è di sovente coperto da questo spettacolo. Danimarca e Islanda sono anche due ottimi luoghi dove poter assistere allo spettacolare gioco di luci.

Difficilmente si manifesta anche in Scozia, Irlanda e in Inghilterra, ma ogni tanto qualche apparizioni arriva anche in questa parte del Nord Europa.

Quanto dura? Il fenomeno non rispetta orari e giorni particolari, entra in scena un po’ quando vuole. Tuttavia il periodo migliore per inseguire l’aurora boreale, quello in cui si avvista, è il periodo dell’anno che va dall’autunno inoltrato, passando per tutto l’inverno, fino agli inizi della primavera.

Solitamente l’aurora boreale si sveglia nel tardo pomeriggio e torna a dormire verso o poco dopo la mezzanotte. Tuttavia questo fenomeno non ama programmare le sue apparizioni, quindi è impossibile darle un orario.

La zona migliore per assistere l’aurora boreale è la Norvegia settentrionale, un posto che ha fatto di questo fenomeno naturale la sua principale attrazione. Infatti in quest’area troverete strutture adeguate ad ogni tipo di viaggio.

E dato che l’aurora boreale si manifesta maggiormente nella parte nord di questo paese, vi voglio raccomandare alcuni posti da visitare.

 

Aurora Boreale in Norvegia




La Norvegia è uno dei paesi che si presta maggiormente a questo fattore, soprattutto al nord.

La parte settentrionale copre quasi un terzo del paese ma è la parte meno popolata del paese. In quest’area il paesaggio è per la maggior parte incontaminato e veramente suggestivo, come a Capo Nord.

In tutta l’area settentrionale della Norvegia antichità, modernità e natura s’incontrano creando un luogo speciale: casette in legno di antichi villaggi di pescatori vengono attraversate dalle moderne strade che collegano tutta la zona ma che lasciano la natura nuda in diversi punti.

Difficile pensare che l’aurora boreale possa diventare un fattore d’abitudine, ma per gli abitanti della Norvegia settentrionale è così, si tratta della loro vita quotidiana.

In Norvegia le giornate sono completamenti diverse da quelle italiane: tra le fine di settembre e la fine di marzo è possibile avvistare l’aurora boreale nel momento in cui fa buio, ovvero tra le sei del pomeriggio fino all’una di notte.

La città principale che vi consiglio è Tromso, sita nella contea di Troms, un luogo che da anni si presta al turismo legato all’aurora boreale, probabilmente il luogo più attrezzato del paese per questo fenomeno.

Città ricca di neve, sita vicino ai fiordi norvegesi e a tante altre attrazioni dell’artico, Tromso è un luogo in cui l’avvistamento dell’aurora boreale è sicuro e che vi permetterà di godere di una vacanza anche rilassante o all’insegna delle escursioni estreme, come ad esempio quella verso Capo Nord.

Aquile di mare e balene allo stato naturale sono gli animali che troverete in questo territorio.

L’aurora boreale a Capo Nord è un’esperienza estrema, nella parte più a nord del paese, nella costa rocciosa dell’Isola di Mageroya, dove le sfumature delle luci di questo fenomeno si legano con i colori dell’artico, nella zona più a nord dell’Europa.

Capo Nord è un viaggio nel quale è meglio essere accompagnati da una guida del luogo in quanto parliamo di un territorio nell’estremo nord, nella sua natura incontaminata, una lunga camminata che vi farà immergere nei colori e suoni di questo paesaggio fino ad arrivare al caratteristico strapiombo che affaccia sul Mar Glaciale Artico.

Ci sono diverse organizzazioni turistiche che si occupano di questa spedizione e che vi permetteranno di arrivare all’estremo nord con racchette da neve o con un quad.

Hammerfest è una città della Contea di Finnmark in Norvegia dove è possibile ammirare l’aurora boreale.

Altro luogo ideale per assistere a questo fenomeno è quello delle Isole Lofoten, un arcipelago che si estende nella costa nord-est della Norvegia. A vederlo da lontano sembra di assistere a delle montagne che escono dal mare sopra le quali è possibile ammirare l’aurora boreale.

Il luogo è ricco di strutture turistiche che vi potranno ospitare.

 

Aurora Boreale in Islanda




Da settembre fino alla metà di aprile sarà possibile vedere l’aurora boreale in Islanda, paese dove questo fenomeno si manifesta tutto l’anno ma in cui le giornate estive e primaverili non permettono l’avvistamento degli archi di luce dato che il cielo è troppo chiaro.

L’intero territorio è poco popolato e allo stato naturale ma troverete ottime strutture nella capitale, a Reykjavik.

Per arrivare nel paese è possibile prendere un aereo e atterrare all’aeroporto internazionale di Keflavik. Durante il volo in aereo potreste avvistare la vostra prima aurora boreale, quindi se riuscite prendete un posto vicino al finestrino.

 

Aurora Boreale in Finlandia

Da settembre a marzo è possibile avvistare l’aurora boreale in Finlandia. Sebbene questo fenomeno si estende solitamente in tutto il paese, lo spettacolo è migliore e praticamente quasi assicurato nella parte nord del paese, ovvero nella regione della Lapponia.

Si stima che in questa regione sia possibile vedere un’aurora boreale ogni due notti, mentre a sud del paese circa 20 volte l’anno.

La Finlandia è molto attrezzata a questo tipo di evento dove le strutture turistiche cercano di mettere a proprio agio i turisti: da provare gli igloo in vetro all’interno dei quali è possibile visitare l’aurora boreale al caldo.

 

Viaggio nel periodo migliore dell’aurora boreale

Come evidenziato in questo articolo ogni paese ha il suo periodo migliore per questo fenomeno naturale.

Tuttavia l’aurora boreale si avvista al meglio quando il cielo è limpido e libero dalle nuvole. Un fattore che potrebbe disturbare il vostro spettacolo è quello delle luci cittadine. Infatti molto spesso si consiglia di andare a vedere l’aurora boreale poco fuori i centri abitati.

Impensabile andare alle ricerca di questo fenomeno e non fotografarlo: ricordatevi di portarvi batterie di riserva dato che il freddo tende a consumare queste ultime molto velocemente.

Ricordatevi, l’aurora boreale non è mai un fenomeno certo, in determinati periodi dell’anno è possibile vederla in alcuni paesi, come specificato per la Norvegia, l’Islanda e la Finlandia.

Tuttavia ci sono degli appositi servizi per monitorare le apparizioni dei fasci di luce, come ad esempio le previsioni sull’aurora Boreale in Islanda. In base al paese che desiderate vedere cercate il servizio affine.

Mi auguro che dopo queste righe siate pronti a partire per questo viaggio meraviglioso per il quale mi sento di darvi un consiglio indipendentemente dal paese in cui andrete: copritevi bene.

Marco Valeri

Mi chiamo Marco Valeri, sono nato a Roma e attualmente vivo a Londra, città che mi ha cambiato la vita.

Divoro libri, amo scrivere e non mi stanco mai di conoscere cose nuove, soprattutto legate alla comunicazione, alla crescita personale e allo sviluppo del web.

Ho fatto praticamente ogni tipo di lavoro per mantenermi e questo mi ha permesso di capire che l’età non è mai un limite per essere ciò che vuoi essere.

“La disciplina è libertà” è quel concetto che provo a mettere in pratica ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: