Calendario ponti 2017 e festività: pronti a partire?





Il 2017 sarà un anno ricco di ponti e come tale è bene cominciare ad organizzare le proprie vacanze.

Ecco allora il calendario dei ponti e delle festività di quest’anno, qualche piccolo consiglio su come viaggiare spendendo poco e quali sono le mete da vedere nei giorni a disposizione.

 

Calendario ponti e festività 2017




Il nuovo anno comincia bene con la notizia legata ai lunghi ponti che ci aspettano. Ecco tutte le date:

 

Ponte dell’Epifania: venerdì 6 gennaio 2017;

 

Ponte di Pasqua: domenica 16 aprile Pasqua, lunedì 17 aprile Pasquetta (lunedì dell’Angelo);

 

Ponte Festa della liberazione: martedì 25 aprile 2017;

 

Ponte del Primo Maggio, Festa dei lavoratori: lunedì 1 maggio 2017;

 

Ponte Festa della Repubblica: venerdì 2 giugno 2017;

 

Ponte San Pietro e Paolo a Roma: giovedì 29 giugno 2017;

 

Ponte di Ferragosto: martedì 15 agosto 2017;

 

Ponte dei morti/tutti i santi: mercoledì 1 novembre 2017;

 

Ponte di Sant’Ambrogio Milano: giovedì 7 dicembre 2017;

 

Ponte dell’Immacolata: venerdì 8 dicembre 2017;

 

Ponte di Natale: lunedì 25 dicembre 2017 e Santo Stefano martedì 26 dicembre 2017;

 

Ponte di fine anno e capodanno: domenica 31 dicembre 2017 e lunedì 1 gennaio 2018.

 

Come visto, quest’anno le date s’incastrano per il meglio e con qualche giorno di ferie ben programmato sarà possibile allungare il proprio tempo libero.

Pronti a partire? Vediamo allora le mete da sfruttare per i ponti.

 

Viaggi economici di pochi giorni




Grazie ai ponti che questo nuovo anno ci offre sarà possibile organizzare delle piccole gite fuori porta di qualche giorno.

Solitamente con i ponti si arriva ad un massimo di 4 giorni liberi dal lavoro, 5 o 6 se ci si aggiunge un giorno o due di ferie. In questo lasso di tempo le mete ideali sono quelle più vicine, termine relativo al giorno d’oggi, dato che parliamo dell’intera Italia e dell’intera Europa.

Grazie ai ponti che quest’anno riempiono il calendario da gennaio a dicembre, potrete vedere tutti i luoghi dell’Italia che ancora non avete visitato e tutte le principali città che mancano alla vostra lista delle cose da fare.

Anche se ci s’imbatte in città grandi come Roma, Milano, Napoli, Genova, Londra, Berlino, Madrid e così via, il tempo a vostra disposizione sarà più che sufficiente per visitare i luoghi principali ed anche per rilassarvi un po’.

Ad ogni modo se si opta per città più piccole ci sarà ancora più tempo per fare le cose con calma, come ad esempio: Monaco in Germania, Lussemburgo a Granducato di Lussemburgo, Bologna in Italia, Torino sempre nella Penisola, Liverpool in Gran Bretagna, Dublino in Irlanda.

 

Dublino: tra le città citate vi posso suggerire Dublino se non ci siete mai stati. Capitale della Repubblica d’Irlanda, città bella e piacevole da visitare, piena di locali accoglienti, oggi sede anche d’importanti multinazionali, che in tre giorni si gira praticamente tutta a piedi.

Ci sono stato circa un anno fa e per visitarla mi feci l’abbonamento ai mezzi pubblici di tre giorni, che comprendeva l’accesso illimitato agli autobus e alla metropolitana di superficie. Praticamente, però, usai l’abbonamento dall’aeroporto all’albergo e viceversa dato che Dublino si gira tutta e tranquillamente a piedi.

L’abbonamento ai mezzi pubblici lo suggerisco ugualmente dato che rischiate di spendere la stessa cifra con il biglietto di andata e ritorno dall’aeroporto alla città e dato che vi tornerà utile per visitare le scogliere che sono site appena fuori la città.

Se optate per Dublino andate a vedere la scogliera nel paese di Howth, posto appena fuori dalla città ma facilmente raggiungibile con un comodo treno che parte puntualmente dalle tre stazioni principali: Connolly Station, Tara Street Station e Heuston.

Howth presenta le classiche scogliere sul mare, tipiche del paesaggio irlandese, posto ideale per fare qualche foto e mangiare in qualche posticino tipico del posto. Howth è da non perdere se siete a Dublino.

Potete anche arrivarci in autobus ma vi assicuro che con il treno non solo viaggerete più comodi ma impiegherete meno tempo.

Come visto, l’ideale per i ponti è rimanere in Italia o in Europa, ovvero di non uscire dal Vecchio Continente, per evitare di perdere mezza giornata in volo per raggiungere un altro continente e un’altra mezza per rientrare in Italia.

 

Come e dove prenotare?




Il settore turistico conosce bene il calendario dei ponti e con l’avvicinarsi delle date indicate nel primo paragrafo potremmo vedere un chiaro incremento dei prezzi sia sui voli che sulle strutture per il pernottamento.

Sulla base di quanto detto non rimane che giocare in anticipo, segnare le possibili date in cui in base ai vostri impegni potete liberarvi e programmare fin da subito le vostre piccole vacanze dell’anno.

Avendo visto che le mete ideali per i ponti sono quelle in Italia o in Europa, verificate fin da subito cosa offrono le compagnie di volo low cost.

Un altro fattore che potete sfruttare è quello del monitoraggio dei voli. Quasi tutte le compagnie aeree oggi hanno questo genere d’opzione.

Ad esempio se ci si iscrive al sito della compagnia irlandese low cost RyanAir c’è la possibilità di utilizzare la funzione “Salva Viaggio”, un’opzione che vi permetterà di visualizzare in ogni momento i biglietti che intendete comprare e il loro aumento o diminuzione del prezzo.

Usarla è semplice, basta accedere alla piattaforma RyanAir voli low cost, registrarsi, effettuare la ricerca per una città e la data, vedere la disponibilità degli orari e dei prezzi e successivamente selezionare la voce Salva Viaggio.

In questo modo, ogni volta che accedete al sito della RyanAir vedrete nella voce Viaggi Salvati la meta che avete in programma, il prezzo e il relativo aumento segnato in rosso o la relativa diminuzione del costo segnata in verde.

Salvando diversi itinerari potete vedere quale vi conviene di più e scegliere il vostro viaggio nel momento che lo ritenete più opportuno.

I ponti dell’anno possono anche soddisfare la vostra voglia di mare se siete nel mese giusto. A tal proposito non penso ci sia bisogno di uscire dall’Italia grazie all’Isola della Sardegna e alle sue bellissime spiagge.

Una volta che avete i biglietti in mano cercate una struttura con AirB&B per i ponti, la piattaforma che consente la ricerca di bed and breakfast in tutto il mondo, una scelta spesso economica ed anche molto piacevole per chi viaggia. Ne abbiamo già parlato, grazie ad i bed and breakfast è possibile spendere meno per i vostri viaggi e anche entrare in contatto direttamente con le persone del luogo, un modo per conoscere la cultura locale ed anche per avere consigli su posti da vedere.

Ogni volta che ho pernottato in un bed and breakfast mi è capitato di fare la conoscenza dei titolari durante la colazione, momento ideale per avere consigli sul vostro itinerario di viaggio.

Se avete altri suggerimenti per i ponti di quest’anno fateceli conoscere nei commenti.

Buon viaggio a tutti

Marco Valeri

Mi chiamo Marco Valeri, sono nato a Roma e attualmente vivo a Londra, città che mi ha cambiato la vita.

Divoro libri, amo scrivere e non mi stanco mai di conoscere cose nuove, soprattutto legate alla comunicazione, alla crescita personale e allo sviluppo del web.

Ho fatto praticamente ogni tipo di lavoro per mantenermi e questo mi ha permesso di capire che l’età non è mai un limite per essere ciò che vuoi essere.

“La disciplina è libertà” è quel concetto che provo a mettere in pratica ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: