Iscrizione AIRE Londra 2017 online: tasse, modulo, vantaggi e svantaggi




Iscrizione AIRE di Londra 2017

La registrazione per l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero di Londra è nata con la legge numero 470 del 27 ottobre 1988 e viene regolata dalla stessa.

L’AIRE di Londra sarebbe il registro in cui vengono iscritti gli italiani che decidono di andare a vivere nella City (così come in UK e all’estero in generale) per un periodo di tempo superiore ad un anno. Infatti è la stessa legge 470/1988 a dettare che tutti gli italiani che decidono di trasferirsi all’estero per un periodo di tempo superiore ad un anno (indipendentemente quindi se in via definitiva o meno) devono, entro 90 giorni dalla data di trasferimento, provvedere ad inoltrare la domanda al Console di Residenza.

La legge è molto chiara da questo punto di vista, l’iscrizione è obbligatoria ma non ci sono sanzioni per chi non si iscrive nei tempi prestabiliti. Difatti è anche possibile iscriversi all’AIRE in un secondo momento anche se in questo caso l’istanza non sarà retroattiva ma certificherà la residenza estera dal momento in cui la si presenta (e non dal momento in cui si è arrivati in terra straniera).

Data la forte affluenza di italiani che vivono a Londra, sommata a tutti quelli che ogni anno decidono di trasferirsi, è il caso di occuparsi dell’iscrizione all’Anagrafe degli Italiani Residenti a Londra per capire come effettuare la domanda, dove, di quali documentazioni si necessita, come si può modificare, quali sono i pro e i contro e quelli che sono i contatti utili.

 

Come iscriversi




Come fare per iscriversi all’AIRE di Londra? Tutti coloro che decidono di andare nella City per un periodo di tempo superiore ai 12 mesi sono obbligati ad iscriversi all’Anagrafe degli Italiani all’Estero.

Per questa città bisogna prendere in riferimento il Consolato Italiano di Londra, istituzione che offre diversi servizi ai cittadini residenti nella capitale dell’Inghilterra tra cui l’iscrizione in essere.

Una volta che ci si trasferisce a Londra si hanno 90 giorni di tempo per presentare la domanda all’Ufficio Console di Londra (come evidenziato può essere fatto anche dopo questo lasso di tempo senza incorrere in alcuna sanzione).

Come prima cosa si deve entrare in possesso del modulo d’iscrizione all’AIRE di Londra che è reperibile sul Servizio Consolare Online mediante l’apposita registrazione. Non esiste un pre-stampato di questo modello dato che viene rilasciato solo dopo la registrazione con i propri dati.

 

Procedura online




Se si decide di optare per l’iscrizione online bisognerà eseguire i seguenti passaggi:

  • accedere al portale SE.CO.LI;
  • selezionare la voce Registrati;
  • dichiarare di essere cittadino italiano selezionando l’apposita casella ed inserire il proprio indirizzo email selezionando su Prosegui;
  • a questo punto appare un’altra schermata dove bisogna: ripetere la mail, inserire una password, confermarla e selezionare la voce Continua;
  • inserire ora: nome, cognome, sesso, data di nascita, nazione di nascita, luogo di nascita, nazione di residenza estera, indirizzo di residenza estero, cap di residenza estero, telefono, dati di un documento valido e selezionare la voce Continua;
  • a questo punto la registrazione è completata e si riceverà una mail per la conferma;
  • accedere ora con le credenziali in possesso;
  • selezionare Benvenuto sul portale SECOLI;
  • accedere per l’iscrizione all’AIRE.

A questo punto appare un messaggio che evidenzia chi deve iscriversi all’AIRE, chi non deve iscriversi e cosa occorre per portare a termine la procedura, ovvero:

  • documento d’identità valido;
  • documento che certifica la residenza a Londra (si può utilizzare: un certificato di residenza rilasciato dalle autorità locali, bollette legate all’utenza di casa, estratto conto della banca con indicazione della residenza);
  • una stampante e uno scanner.

Per proseguire selezionare Richiedi il servizio. Ci sarà un breve riepilogo dei dati inseriti (e la possibilità di modificarli se qualcosa risulta inserito in maniera non corretta. È bene fare attenzione a quanto inserito dato che i dati non corretti potrebbero non mandare a buon fine la domanda).

Selezionare la voce Continua e compilare i seguenti dati: Comune italiano di trascrizione atto di nascita, Stato Civile, Nazione di eventuale matrimonio (solo per chi è sposato), Comune d’iscrizione elettorale, Nome e cognome del padre, nome e cognome della madre, confermare i recapiti, selezionare titolo di studio e professione, comune italiano di ultima residenza, eventuali cittadinanze estere, circoscrizione consolare (dati di dove si andrà a vivere all’estero o dove già si vive), familiari che eventualmente vivono all’estero nella vostra stessa abitazione.

Selezionare nuovamente la voce Continua.

A questo punto ci sarà un riepilogo dei dati che è bene controllare per essere certi di aver inserito tutto correttamente.

Accettare i termini di condizione selezionando Letto e Accettato e selezionare Continua.

A questo punto selezionando su Generazione Modulo di Richiesta si entrerà in possesso del modulo per la domanda AIRE che dev’essere stampato e firmato. Una volta fatto ciò bisogna accedere nuovamente al portale SECOLI e portare a termine la domanda caricando:

  • il modulo AIRE firmato;
  • un documento valido;
  • una prova di residenza.

 

Iscrizione via posta




È possibile anche iscriversi all’AIRE via posta. Infatti il Consolato Italiano di Londra mette gli utenti nella condizione di usare questo canale qualora si abbiano problemi ad usare internet, stampanti e scanner.

Per effettuare la registrazione al Consolato italiano di Londra per posta è possibile inviare una dichiarazione all’Ufficio AIRE utilizzando la “Special Delivery” come mezzo di spedizione.

L’indirizzo è:

Consulate General of Italy, Ufficio AIRE, “Harp House”, 83/86 Farringdon Street EC4A 4BL London.

La busta deve contenere la dichiarazione d’iscrizione all’AIRE, una copia del documento d’identità e una prova di residenza (estratto conto bancario dove viene indicata la residenza, pagamento della Council Tax o un’utenza).

Come compilare il modulo AIRE? Chi decide di inviare il modulo via posta dovrà prendere un foglio bianco e redigerlo inserendo i seguenti dati:

  • Nome e Cognome;
  • Data, città e Stato d nascita;
  • Stato Civile
  • Titolo di studio e professione
  • Nome e cognome del padre e della madre;
  • recapito telefonico e mail;
  • Indirizzo di residenza a Londra (o nel Regno Unito);
  • data di arrivo e città di provenienza;
  • Ultimo comune italiano di provenienza, di residenza e iscrizione nelle liste elettorali;
  • solo per i nati all’estero: Comune italiano presso il quale è stato trascritto l’atto di nascita ed eventuali altre cittadinanza.

In quale lingue dev’essere scritta la lettera? La lettera dev’essere scritta in italiano e non in inglese.

 

Modulo




I documenti per la registrazione all’AIRE, come visto, sono disponibili o sul portale del ServizioConsolareOnline dove con la semplice registrazione è possibile scaricare il modulo d’iscrizione AIRE pdf con tutte le sue informazioni, oppure compilarlo in modo autonomo per l’invio via posta.

È possibile fare una domanda retroattiva? Non è possibile eseguire una domanda retroattiva in quanto per la registrazione all’AIRE farà fede la data d’iscrizione e non quella in cui effettivamente ci si è trasferiti all’estero. Quindi tutti coloro che esibiscono la domanda in ritardo risulteranno iscritti dal momento in cui presenteranno la domanda, e non da quello in cui effettivamente si sono spostati.

 

Cambio indirizzo AIRE di Londra

Così come la domanda a l’AIRE è volontaria, anche eventuali comunicazioni relative al cambio dei dati devono pervenire di spontanea volontà. Quindi se bisogna comunicare un cambio d’indirizzo, dello stato civile e di qualsiasi altro dato bisogna mettersi in contatto con l’Ufficio Consolare di Londra.

Anche per la variazione di dati è possibile usare il canale online accedendo sempre con le proprie credenziali.

È anche possibile inviare una lettera scritta all’Ufficio Consolare con tutti i dati e le modifiche da apportare alla propria anagrafica.

 

Vantaggi e svantaggi

Ci sono delle conseguenze per chi fa l’iscrizione all’AIRE che personalmente trovo solo vantaggiose vivendo a Londra ormai da diverso tempo, ricordando che è comunque un obbligo di legge, anche se non sanzionato amministrativamente.

Come prima cosa chi si iscrive all’AIRE ha la possibilità di richiedere qualsiasi documento presso l’Ufficio Console di residenza. Per chi vive all’estero non è una cosa da poco poter richiedere una nuova carta d’identità in caso di smarrimento, il suo rinnovo, fare un passaporto e richiedere molti altri certificati per i quali senza l’iscrizione all’AIRE bisognerebbe tornare in Italia.

Altro punto a favore è quello del diritto di voto, che consente al cittadino che vive all’estero di potersi esprimere alle elezioni parlamentari, europee (per il paese d’appartenenza e per quello in cui ci si trova) nonché ai referendum. Tutti coloro che s’iscrivo all’Anagrafe degli Italiani all’Estero ricevono prima delle votazioni il plico elettorale direttamente a casa propria per il voto per corrispondenza.

La questione tasse e imposte nei confronti dell’Italia. Se ci s’iscrive all’AIRE si certifica legalmente che non si risiede più in Italia, di conseguenza non si sarà più soggetti al pagamento di determinate imposte (questo solo se non si producono più redditi all’interno della Penisola).

Alle volte si vede come punto a sfavore la perdita dell’assistenza sanitaria in Italia ma questa è solamente parziale. Infatti chi s’iscrive all’AIRE dichiara di non vivere più all’interno dei confini nazionali e di conseguenza lo Stato italiano non coprirà più le spese sanitarie se ci si trova in un paese straniero. Inoltre si potrà godere del servizio sanitario nazionale ma in modo ristretto dato che non si avrà più diritto al medico di base, alla prescrizione di ticket e anche ad una degenza prolungata. Tuttavia è bene rassicurare tutti dato che chiunque torni in Italia a trovare la famiglia continua ad aver diritto di essere curato in caso di bisogno, così come previsto dalla legge italiana e dai trattai europei (quest’ultimi che garantiscono la copertura sanitaria ai cittadini comunitari in tutta Europa).

Per quest’ultimo punto è bene stare attenti nel caso in cui si va in un paese dove la sanità è privata in quanto si dovranno stipulare delle assicurazioni.

Nel caso dell’Inghilterra il servizio sanitario nazionale (NHS) è gratuito.

Marco Valeri

Mi chiamo Marco Valeri, sono nato a Roma e attualmente vivo a Londra, città che mi ha cambiato la vita.

Divoro libri, amo scrivere e non mi stanco mai di conoscere cose nuove, soprattutto legate alla comunicazione, alla crescita personale e allo sviluppo del web.

Ho fatto praticamente ogni tipo di lavoro per mantenermi e questo mi ha permesso di capire che l’età non è mai un limite per essere ciò che vuoi essere.

“La disciplina è libertà” è quel concetto che provo a mettere in pratica ogni giorno.

2 pensieri riguardo “Iscrizione AIRE Londra 2017 online: tasse, modulo, vantaggi e svantaggi

  • 4 gennaio 2017 in 5:50 PM
    Permalink

    Ciao Marco e grazie per il tuo chiaro articolo sulla iscrizione all’ AIRE.
    Ho solo una domanda che mi preoccupa molto ed e’ la retroattivita’! Nel senso, ci possono essere rischi che vengano fatti dei controlli per quanto riguarda i mesi precedenti non appena uno si iscrive all’AIRE?

    Risposta
    • 4 gennaio 2017 in 6:57 PM
      Permalink

      Ciao Giulia,
      non preoccuparti per la retroattività.

      Ad oggi non esiste nessuna procedura di controllo che verifica da quanto tempo sei nel Regno Unito.

      Inoltre, come specificato nell’articolo, non ci sono sanzioni di nessuna natura se non ti iscrivi entro i tempi previsti dalla legge.

      L’unica cosa è che risulterai residente nel Regno Unito dal giorno in cui invierai la domanda.

      Grazie per averci contattato

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: