Quanto si guadagna a Londra 2017? Stipendio e salario reale





Data la forte mole di giovani e meno giovani che si avventurano a Londra in cerca di un lavoro, di successo, di un’avventura o semplicemente di un’esperienza che li aiuti a imparare bene la lingua inglese, trattiamo oggi un tema che scuote sicuramente la curiosità di chi vuole andare a vivere nella City: quanto si guadagna in questa città.

Dato che l’argomento è abbastanza vasto prendetevi qualche minuto del vostro tempo se siete realmente interessati perché vi riporterò quanto si può guadagnare oggi a Londra, in media a quanto ammontano gli stipendi, cosa prevede il salario minimo e le leggi del Governo Inglese che lo tutelano.

 

Quanto si guadagna a Londra




La City continua a non passare di moda. Grandi autori, artisti, politici e persone che hanno fatto la storia sono passati per questa città perché ispirati o liberi di fare quello che in altri paesi non era, a suo tempo, ancora permesso.

E mentre siamo cresciuti con i libri di scuola che ci raccontavano dell’importanza storica di questo paese abbiamo visto anche tanti nostri coetanei partire per Londra in cerca di un’esperienza o di una nuova vita.

Oggi parliamo allora di un aspetto prettamente monetario della vita di oltre confine.

Quanto si può guadagnare a Londra? Questa domanda che molti di voi mi hanno fatto negli ultimi mesi prevede diverse risposte che cercherò di esplicare nelle righe che seguono con una distinzione tra i salari che si percepiscono a seconda della professione che si svolge e quella che è la legge sul minimum wage del 2017, ovvero il salario minimo che si percepisce indipendentemente dal lavoro che si svolge.

Volendo tornare al nostro quesito, la prima cosa che mi sento di dirvi è che nonostante la crisi economica europea e i recenti fatti della Brexit, Londra continua ad essere una città difficile ma ricca di opportunità, dove vige la meritocrazie nel mondo del lavoro e dove chi s’impegna può arrivare lontano, quindi anche ad avere delle buone soddisfazioni dal punto di vista retributivo.

Vediamo ora gli stipendi.

 

Stipendio Londra 2017




Lo stipendio medio a Londra al giorno d’oggi è circa sulle £1500 nette. Un salario che vi può far vivere abbastanza bene nonostante i prezzi definiti “folli” da chi ci vive.

Tuttavia è possibile guadagnare meno, nonché molto di più. In base alla professione che si sceglie, al tipo di lavoro e all’azienda da cui si viene assunti, le cose cambiano e anche di molto.

Ad esempio un semplice aiuto cuoco (Commis Chef) guadagna mediamente un salario medio (£1500 netti) mentre un semplice commesso (soprattutto all’inizio) si ritroverà a prendere quanto previsto dal minimo sindacale ovvero intorno ai £1100 netti.

Vivendo e lavorando a Londra quello che vi posso dire è che il mercato del lavoro non è statico: vivere all’estero vi porterà ad andare incontro a delle difficoltà ma, indipendentemente da dove si parte, è possibile progredire professionalmente ed economicamente se avete scelto la City.

Retribuzione lavoro qualificato: se decidete di trasferirvi a Londra ed avete una determinata qualifica ci sono buone possibilità di entrare fin da subito in un contesto lavorativo qualificato e professionale. In questo caso non partirete dal minimo sindacale e molto probabilmente il vostro salario sarà fin da subito parti o sopra le £1500 al mese. Ripeto che l’importo esatto varia di settore in settore, nonché da compagnia a compagnia, quindi in questo articolo sto riportando solamente delle stime per aiutarvi a comprendere questo mercato.

Ad esempio se siete dei grafici pubblicitari o degli esperti manovali con una buona conoscenza della lingua inglese non troverete nessuna azienda che vi proporrà un contratto di partenza sotto i £1500 (e se la trovate scartatela dato che si tratterebbe molto probabilmente di un’attività con poca serietà, fenomeni rari ma presenti anche nel Regno Unito).

Lavoro generico: molti connazionali che arrivano a Londra si ritrovano, però, a partire da zero, dovendosi accontentare, all’inizio, di paghe basse (appunto regolate dal minimo sindacale come vedremo nel prossimo paragrafo) per lavori faticosi e spesso dai lunghi turni.

Sono in molti a scoraggiarsi in questa prima fase, a fare le valigie e a tornare a casa. Ma sono ancora di più quelli che ce la fanno. All’estero tutti sanno che siamo dei gran lavoratori e vi assicuro che molti apprezzeranno il fatto che provenite dal Bel paese.

Quindi si arriva a Londra, si conosce poco la lingua, ci si fa aiutare a fare il curriculum da chi è più esperto e si va alla ricerca di un qualsiasi impiego prima che i risparmi finiscano: pub, bar, negozi, alberghi, distribuzione dei giornali fuori dalle metro, consegne con la bicicletta, consegna delle pizze, distribuzione dei biglietti dei pullman per andare all’aeroporto, facchini, magazzinieri nelle ore notturne, pulizie, manovalanza generica, cat o dog sitter e tanto altro ancora. A Londra ho visto ogni tipo di lavoro e vi assicuro che un modo per sopravvivere e mantenersi il primo periodo si trova sempre.

Una volta trovato il vostro primo impiego mettetecela tutta, sia a lavoro che con la lingua. Gli inglese tendono a premiare chi si impegna. Non vi fate demoralizzare dal tipo di mansione che vi viene assegnata, pensate sempre che è temporanea.

In questi primi impieghi solitamente l’importo per la retribuzione ammonta al minimo sindacale, quindi potete anche ritrovarvi con un salario di £1100 al mese per un lavoro full time al quale magari aggiungerete qualche mancia.

Da questo momento in poi starà a voi ma non dimenticate che avete tante possibilità: potete provare a salire le gerarchie della prima azienda che vi ha assunto, aspettare che il vostro inglese migliori e spostarvi in un’altra compagnia che vi sembra più adatta alle vostre esigenze, intraprendere un percorso di studi (solitamente quando si studia a Londra c’è la possibilità poi di lavorare per quello che si è studiato) e cercare la vostra strada.

Indipendentemente dalla strada che sceglierete il vostro salario non rimarrà statico, così come le vostre mansioni nel lavoro.

Londra non è un posto facile ma è comunque una città che offre molte opportunità e che premia chi resiste e si impegna.

Diamo ora un ultimo sguardo ai salari a Londra parlando del minimo sindacale e di come viene rilasciato.

 

Salario minimo UK




Le leggi inglesi prevedono un salario minimo al di sotto del quale non potete essere retribuiti.

A differenza dell’Italia, dove il minimo sindacale varia in base al tipo di contratto nazionale con cui si è inquadrati, nel Regno Unito la paga minima varia in base all’età che si ha.

Ecco come viene divisa la retribuzione minima oraria in UK:

Età Apprendistato 16 – 18 18 – 20 21 – 24 25 in poi
Importo lordo per ora £3.50 £4.05 £5.60 £7.10 7.50


Come riportato dalla tabella, in base alla vostra età avrete una paga minima oraria al di sotto della quale nessuno vi potrà pagare.

Ogni anno, nel mese di aprile, il minimum wage aumenta.

Se lavorate a Londra e avete dei dubbi di qualsiasi natura a livello lavorativo potete rivolgervi ai diversi uffici del lavoro predisposti in diverse aree della città che prendono nome di Job Centre a Londra.

In questa città difficilmente troverete datori di lavoro che non si attengono alla legge.

Tuttavia, se subite delle ingiustizie lavorative potete rivolgervi al Citizen Advice di Londra, si tratta di un ufficio (ce ne sono diversi in tutto il territorio) che si occupa di aiutare le persone nelle difficoltà legali a livello lavorativo e non solo.

Mi auguro che quest’articolo vi sia stato d’aiuto se state decidendo di andare a lavorare a Londra o se già ci lavorate. Mi rendo conto della natura generale degli importi di cui ho parlato ma sarebbe stato impossibile riportare cifre esatte dato che ogni mansione e ogni azienda ha le sue retribuzioni e politiche.

Tuttavia vedrete che in media gli importi e i miei suggerimenti rispecchiano l’attuale mercato del lavoro a Londra.

Non mi resta che augurarvi buona fortuna con il vostro prossimo impiego.

Marco Valeri

Mi chiamo Marco Valeri, sono nato a Roma e attualmente vivo a Londra, città che mi ha cambiato la vita. Divoro libri, amo scrivere e non mi stanco mai di conoscere cose nuove, soprattutto legate alla comunicazione, alla crescita personale e allo sviluppo del web. Ho fatto praticamente ogni tipo di lavoro per mantenermi e questo mi ha permesso di capire che l’età non è mai un limite per essere ciò che vuoi essere. “La disciplina è libertà” è quel concetto che provo a mettere in pratica ogni giorno.

2 pensieri riguardo “Quanto si guadagna a Londra 2017? Stipendio e salario reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: