Viaggi capodanno 2018? Idee su dove andare in Italia e all’estero





Viaggiare a capodanno è la vostra ambizione? In prossimità della notte di San Silvestro ecco qualche idea su dove e come passare l’ultimo dell’anno, tra le piazze delle principali città italiane, la montagna e le mete di oltre confine, con qualche piccolo consiglio per risparmiare in quei luoghi che da sempre rendono l’ultimo dell’anno indimenticabile per milioni di persone

 

Viaggi capodanno 2018




La notte di San Silvestro si avvicina e con essa la voglia di organizzare qualcosa per salutare un lungo anno pieno di ricordi e un nuovo inizio con altrettanti buoni propositi: mettersi a dieta? Iscriversi in palestra? Cambiare vita trasferendosi all’estero o cambiando le proprie abitudini? Cercare un nuovo lavoro? Tra i diversi pensieri che ci accomunano quando si avvicina questa data, altrettanto diversi, ma pur sempre simili, sono i modi in cui decidiamo di passare la notte di fine anno: il classico cenone a casa con amici e parenti, la serata in un locale, la nottata nelle vie del centro ad ammirare i fuochi, la gita fuori porta, il viaggio all’estero o l’intero capodanno a lavorare per mettere via qualche soldo in più.

 

Capodanno a Roma 2018?




Passare il capodanno 2018 nella Capitale senza spendere troppo? Vi racconto come fare. Fino a quando ho vissuto a Roma ho sempre amato organizzare una cena a casa con gli amici per poi uscire nelle strade del centro un paio d’ore dopo la mezzanotte, per godere delle bellezze della Città Eterna fino alle prime luci dell’alba. Se avete voglia di vedere la Capitale d’Italia ve la consiglio vivamente nel periodo natalizio.

Il capodanno a Roma ha qualcosa di magico grazie alle magnificenze della città, gli imponenti monumenti, le luci natalizie, negozi sempre aperti, eventi per tutti i gusti (dal balletto di capodanno Lo Schiaccianoci, al concerto al Circo Massimo fino alla movida notturna), locali di tutti i tipi e le strade della Roma antica che vi faranno fare un viaggio indietro nel tempo. I lati negativi del capodanno nella Capitale sono i prezzi (molto più alti rispetto agli altri periodi dell’anno) e le strade sempre piene di persone tra turisti e romani. Per quanto riguarda la mole di persone vi dovete adattare se volete passare la notte di San Silvestro a Roma (ma effettivamente questo vale per tutte le grandi città). 

Per i prezzi, invece, potete risparmiare notevolmente grazie ad alcuni consigli che mi sento di darvi avendo vissuto in questa magnifica città per moltissimi anni. Se decidete di passare qualche giorno a Roma noterete che i costi di alcune strutture possono risultare alti. Questo dipende molto dalla zona in cui si decide di andare. Nonostante si parli spesso del trasporto pubblico romano negativamente vi posso garantire che ci sono delle zone periferiche molto carine, ricche di vita odierna è notturna, ben collegate con il centro dove troverete alberghi e bed&breakfast a prezzi contenuti in alloggi che non deludono mai.

Vi consiglio, quindi di cercare hotel o Bed&Breakfast a Roma nelle periferie ed in particolar modo provate le zone di Montesacro, Nuovo Salario e Città Giardino. Si tratta di tre zone site a nord est della Capitale, collegate molto bene con il centro (sia con la metro che con diversi autobus come la linea 90 express che con pochi minuti vi porta alla Stazione Termini grazie al suo tragitto quasi interamente sulla strada preferenziale). Inoltre tutte e tre le zone sono molto caratteristiche, permettono di poter scoprire la vera cucina romana a prezzi ridotti nelle trattorie e la bellezza di una Roma che non avete mai visto.

 

Idee su dove andare




Sebbene la cena con gli amici e il fine serata per le vie del centro di Roma sono stati gli elementi del mio capodanno perfetto per anni, dopo essermi trasferito all’estero ho appreso la bellezza di poter passare la notte di San Silvestro in viaggio o in un luogo diverso da quello in cui si vive, potendo così scoprire usanze, sapori e persone con cui ho condiviso l’augurio di buon anno che tutto il mondo di scambia. Subito dopo la mezzanotte immancabile la chiamata di mia madre alla quale non posso non rispondere.

Se pensate di poter prendere in considerazione l’idea di viaggiare per capodanno vi voglio mostrare cosa offrono alcune delle principali città italiane e altrettante mete di oltre confine.   

 

Dove andare a capodanno in Italia?




Capodanno nelle città italiane è sempre una buona garanzia per due motivi: noi italiani sappiamo divertirci e viviamo in uno dei paesi più belli del mondo. Vi voglio parlare allora di altre quattro città della Penisola che sono affascinanti più che mai sotto le feste natalizie nonché la notte di capodanno.

Venezia è una di quelle città che raggiunge il suo apice in quanto a visitatori durante il carnevale e il capodanno. Tanti i locali e i ristoranti ma se è la prima volta che andate a stare per la fine dell’anno in questa città non potete che passare la nottata in Piazza San Marco, dove ogni anno un concerto accompagna la serata dalle 21 alle 23:45 seguito dal conto alla rovescia e dallo spettacolo pirotecnico che renderà magnifica l’atmosfera.

Se decidete che Venezia è la città giusta per il prossimo capodanno cercate di prenotare con largo anticipo dato che non sarete gli unici, e anche per poter giocare a ribasso sui prezzi di una città che per l’occasione è tra le più costose della Penisola.

Firenze è tra le città più belle d’Italia nonché tra le più visitate durante tutto l’anno da turisti provenienti da tutto il mondo. Se state valutando di passare il capodanno 2018 a Firenze potete optare per diversi locali e ristoranti che sapranno offrirvi il meglio, da quelli siti su Ponte Vecchio fino ad arrivare nelle parti più periferiche. Il capoluogo toscano si gira molto bene a piedi ed ogni anno organizza concerti ed eventi per la notte di San Silvestro nelle principali piazze che sono: Piazza San Lorenzo, Piazza Pitti, Piazza della Signoria e Piazza Santissima Annunziata. 

Tra le mete dei giovani Rimini è sicuramente una delle città più ambite generalmente tutto l’anno per via dei tanti divertimenti che offre. Se Roma, Venezia e Firenze si prestano perfettamente per le sue piazze, la città di Rimini si distinguerà con i suoi locali che vi potranno accompagnare per tutta la notte. Lo scorso anno riscosse molto successo il Fiabilandia di Rimini che sembra voler replicare anche quest’anno, un luogo adatto a tutti, anche alle famiglie con bambini piccoli. Se poi ci si vuole scatenare con le discoteche del luogo c’è veramente l’imbarazzo della scelta da Rimini fino a Riccione.

Milano: continua ad essere una delle città di cui si parla molto all’estero per via della sua bellezza, dei suoi locali e degli eventi che ogni anno ospita. Ogni capodanno Milano offre tantissime opportunità tra ristoranti, locali e i vari eventi sparsi per la città. Tuttavia l’attrazione più importante per la fine dell’anno resta sempre il Concerto di fine anno a Piazza del Duomo a Milano.

Sempre nel capoluogo della Lombardia potete anche puntare al Musical di fine anno presso il Teatro Nazionale di Milano.

Infine, lo scorso anno, ha riscosso un grande successo l’intrattenimento a I Giardini di Indro Montanelli studiato per famiglie e bambini che prendeva nome di Il Villaggio delle Meraviglie.

Dopo avervi elencato cosa avverrà la notte di fine anno in queste città dell’Italia non mi rimane che spendere, obbligatoriamente direi, qualche piccola parola sul capodanno in montagna. Infatti il nostro paese non ci offre solo delle meravigliose città ma anche una zona montuosa che ci viene invidiata da tutto il mondo, tra le Dolomiti, l’Appennino e non solo.

Gran Sasso, l’Appennino Tosco-Emiliano, le Alpi Carniche, i Monti Sibillini, il Monte Rosa, la Marmorata e il Monte Bianco sono solo alcuni dei nomi che fanno gola a tutti gli appassionati di montagna e di neve. Quindi se pensate di rientrare in queste ultime due categorie, la notte di San Silvestro in bianco o su qualche cima isolata potrebbe interessarvi.

Diversi anni fa, mio padre portò la nostra famiglia a trascorrere le feste natalizie a Madonna di Campiglio. Avevo circa quattordici anni all’epoca e per quanto quell’anno passammo le feste lontane dagli altri parenti vi posso assicurare che a diversi anni di distanza ho ancora un bellissimo ricordo di quella vacanza passata a sciare, a vedere le fiaccolate e i fuochi sulla neve.

 

Capodanno all’estero

Come evidenziato l’Italia offre veramente molto per la festa di fine anno. Sì, a noi italiani piace divertirci, ma non siamo gli unici. Il capodanno all’estero è anch’esso un’esperienza che può dare tanto dato che a seconda del paese che si sceglie è possibile passare la notte di San Silvestro sulla spiaggia, in qualche capitale di oltre oceano o in qualche luogo di culto. I diversi pacchetti capodanno 2018 e le offerte low cost possono indirizzarvi verso la meta che preferite senza farvi spendere troppo. Anche in questo caso è bene ricordare che bisogna giocare d’anticipo se si vuole spendere meno. Nel grande oceano di internet sono molte le situazioni interessanti che si possono trovare, che sia l’Europa, l’America, il Giappone o l’Australia, non avete che scegliere con la consapevolezza che è sempre bene giocare d’anticipo.

Senza andare troppo lontano, e volendo senza spendere troppo, vi voglio parlare, per esperienza dato che è la città dove attualmente vivo, della notte di San Silvestro nella City.

 

Capodanno a Londra 2018

La vastità degli eventi più disparati legata a una delle città cosmopolite per eccellenza, renderanno il capodanno a Londra uno dei più particolari grazie all’incontro delle diverse culture e all’offerta di ristoranti, locali e feste pubbliche difficile da dimenticare.

Tante le iniziative dei locali e delle piazze londinesi ma imperdibile è il London New Year’s Eve Fireworks. Si tratta di un evento pirotecnico che ogni anno si svolge al centro, lungo la riva del Tamigi, tra una vasta area che va da Westminster (dove a mezzanotte si potranno sentire i 12 rintocchi dell’imponente Big Ben), passando per il London Eye, continuando fino al Tower Bridge.

Il London New Year’s Eve Fireworks 2018 prevede il pagamento di un biglietto che quest’anno ammonta a £10 con il quale si avrà l’accesso all’area riservata (chiusa quindi al traffico e a coloro che non dispongono del ticket) dove è possibile mangiare e sorseggiare qualcosa da bere tra musica e stand che vi terranno compagnia fino al classico conto alla rovescia alla fine del quale uno spettacolo pirotecnico vi lascerà naso all’insù per i primi minuti del nuovo anno rendendo il ricordo del vostro capodanno indelebile.

Durante tutto l’evento anche il London Eye sarà illuminato con giochi di colore e il fiume Tamigi farà da specchio a tutti i giochi di luce.

Se il costo del biglietto può scoraggiare, vi posso confermare, avendoci passato il mio ultimo capodanno, che in questo modo il traffico di persone sarà contenuto (seppur non indifferente trattandosi di Londra) dato che i diversi ponti che collegano l’area interessata saranno chiusi agli sprovvisti di ticket, e che l’evento è veramente bello e solitamente ben organizzato.

Tuttavia i fuochi, seppur con un altra visuale, si possono godere da altre parti della città dove è possibile andare senza dover pagare alcun ingresso, come nella piazza di Russel Square, uno dei migliori punti per vedere lo spettacolo pirotecnico gratis e dove la serata è solitamente accompagnata da eventi popolari come concerti o rappresentazioni che cambiano di anno in anno.

La crociera sul Tamigi è un altro degli eventi magici di Londra che consiste nel passare la serata su un grande battello che naviga il Tamigi da Greenwich a Westminster permettendo di festeggiare la mezzanotte in mezzo al fiume e sotto i fuochi che solitamente vengono lanciati dal London Eye.

Passata la mezzanotte i locali continuano a dare vita alla città ma se decidete di tornare dove alloggiate è bene sapere che i mezzi pubblici (metropolitana compresa) saranno disponibili tutta la notte, nonché gratuiti tra le 23:45 fino alle 04:30.

In questo periodo dell’anno Londra ospita anche tre grandi mercatini di Natale.

Mi auguro che questo articolo vi abbia dato qualche spunto per il prossimo capodanno. Se volete potete condividere la vostra esperienza nei commenti.

A tutti voi, buon fine anno.

Marco Valeri

Mi chiamo Marco Valeri, sono nato a Roma e attualmente vivo a Londra, città che mi ha cambiato la vita.

Divoro libri, amo scrivere e non mi stanco mai di conoscere cose nuove, soprattutto legate alla comunicazione, alla crescita personale e allo sviluppo del web.

Ho fatto praticamente ogni tipo di lavoro per mantenermi e questo mi ha permesso di capire che l’età non è mai un limite per essere ciò che vuoi essere.

“La disciplina è libertà” è quel concetto che provo a mettere in pratica ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: