Vivere a Tenerife pro e contro 2017 per trasferirsi





Molti di voi stanno pensando di andarci a fare una splendida vacanza, alcuni stanno programmando di andarci a vivere, altri già ci si sono trasferiti e molti altri ancora sono sempre più incuriositi da questo posto da sogno.

Oggi le Isole Canarie sono una meta ambita non soltanto per chi ama viaggiare, ma anche per chi sta pensando di trasferirsi all’estero.

Ho già trattato l’argomento di come si vive a Tenerife ma molti lettori vogliono saperne di più. Oggi allora parliamo degli aspetti negativi e positivi della vita a Tenerife, dei pro e dei contro di quest’isola che continua ad attrarre tutto il mondo.

 

Vivere a Tenerife oggi




Se non ci siete mai stati dovete andarci assolutamente. Sì, se volessimo stilare un elenco dei posti da vedere almeno una volta nella vita Tenerife non potrebbe mancare.

Isola della Spagna, sita nell’Oceano Atlantico e appartenente alla Comunità Autonoma delle Isole Canarie, da diversi anni non è solo un piccolo paradiso europeo per i turisti e i suoi abitanti, ma è anche uno dei territori che viene scelto da tantissimi giovani e meno giovani per diversi motivi.

Come tutte le esperienze fuori dai confini nazionali ci sono degli aspetti positivi e anche negativi. Partire preparati molto spesso è garanzia di successo quando si va lontano da casa.

 

Vivere a Tenerife pro e contro




Quali sono gli aspetti positivi e negativi della vita a Tenerife?

 

Vivere a Tenerife pro:

 

  • costo della vita basso: a Tenerife la vita non costa molto, soprattutto rispetto agli attuali standard italiani e del Nord Europa. Con 300 euro al mese si può prendere un monolocale in affitto con tanto di bollette incluse, ovviamente lontano dalle zone turistiche dove i prezzi salgono sensibilmente. Quindi se siete in coppia e lavorate vi potrete permettere tranquillamente un’abitazione più grande e valutare anche se comprarla o meno con il tempo (troverete belle case a partire da 60.000 euro, sempre fuori le zone turistiche). Piacevoli ristoranti in cui consumare un pasto completo a 5/10 euro possono farvi riscoprire il piacere della vita fuori casa senza spendere troppo. In media una polizza assicurative per la macchina costa intorno ai 300 euro l’anno. Insomma, il costo della vita a Tenerife è un aspetto decisamente positivo;
  • basso gettito fiscale: a Tenerife le tasse da pagare sono le più basse d’Europa. Lo ZEC (Comunità Autonoma delle Isole Canarie) ha attuato da diversi anni un piano di basso gettito fiscale per rilanciare il territorio e permettere agli investitori stranieri di poter investire all’interno dello ZEC. Così ogni anno lavoratori autonomi e possessori di attività commerciali scelgono le Isole Canarie;
  • il clima perfetto per chi non ama il freddo e il troppo caldo: Tenerife ha un clima mite, si vive tranquillamente in maglietta per quasi tutto l’anno e le temperature non sono mai né troppo alte né troppo basse, 28/30° in estate, 16/22° in inverno. Lasciate pure il giaccone invernale a casa;
  • sistema sanitario gratuito e di buona qualità: l’assistenza sanitaria a Tenerife  è pubblica e accessibile a tutti. Un fattore molto importante se si pensa che non è così in tutta Europa, basta pensare all’Olanda, dove le polizze private pesano ogni mese 100/200 euro sulle tasche dei cittadini. Inoltre a Tenerife gli ospedali lavorano bene: i tempi d’attesa esistono ma sono contenuti e le strutture sono moderne e all’avanguardia;
  • abbattimento delle barriere architettoniche: un punto di cui voglio parlare per la sua bellezza e modernità. Negli ultimi anni l’Isola ha investito molto nel creare una società in cui tutti possono muoversi senza problemi: il risultato è ottimo, Tenerife ha abbattuto le barriere architettoniche e lavora tutt’oggi sul miglioramento delle sue strutture, affinché siano accessibili a tutti;
  • ricco territorio: spiagge bellissime, mare da sogno, entroterra ricco di natura, grande vegetazione al Nord, terra secca al Sud, il Vulcano Teide e molto altro ancora rendono l’Isola ricca di luoghi da scoprire. Insomma non manca il mare, la montagna e nemmeno la neve dato che il vulcano in inverno è solito ad imbiancarsi;
  • vicinanza con l’Italia: Tenerife è poco più di due ore dall’Italia se si viaggia in aereo e questo è un aspetto decisamente importante per chi vive all’estero. Ogni volta che avrete la necessità o la voglia di tornare a casa potrete scegliere tra tante compagnie aeree e stare nel giro di qualche ora a casa vostra.

 

Vivere a Tenerife contro:

 

  • stipendi non altissimi: come sempre gli stipendi variano di lavoro in lavoro. C’è da dire che a Tenerife i salari non sono molto alti, in media con un lavoro full time si guadagna tra gli 800 e i 1000 euro. Tuttavia c’è da dire che dato il basso costo della vita con uno stipendio da 800/850 si vive senza problemi arrivando tranquillamente alla fine del mese;
  • offerta di lavoro non altissima: le ultime statistiche evidenziano che a Tenerife non c’è una grandissima offerta di lavoro ma è da evidenziare che è più alta rispetto a quella italiana. Chi già ci vive sa che con un po’ di pazienza un impiego si trova.

 

Trasferirsi a Tenerife?




In base alla mia esperienza e ai miei viaggi, Tenerife offre molti più aspetti positivi che negativi. Tuttavia trasferirsi dipende sicuramente da quello che volete fare nella vita e all’inizio ambientarsi può non essere sempre facile.

Se siete alla ricerca di una nuova esperienza sicuramente Tenerife ha molto da offrire.

Se siete alla ricerca di una grande metropoli dove far carriera nel business sicuramente Tenerife non fa per voi.

Se siete dei lavoratori autonomi, trasferendovi in quest’Isola non solo potrete entrare a contatto con un mondo tutto nuovo ma anche essere agevolati sotto alcuni aspetti fiscali.

Se non amate i piccoli spazi valutate anche il fatto che Tenerife è un’isola e con il tempo potrebbe risultarvi stretta.

Tra le potenziali persone che potrebbero trasferirsi a Tenerife ci sono sicuramente i piccoli e grandi imprenditori, giovani e non che decidono di aprire un’attività fuori dai confini nazionali, scegliendo un posto dove il prelievo fiscale è moderato e la burocrazia risulta essere chiara. Per quest’ultima categoria ricordatevi che il mercato delle Isole Canarie è diverso da quello Italiano per certi aspetti, quindi valutate bene cosa aprire in questo territorio.

Chi ha finito di lavorare anche può valutare di spostarsi a Tenerife, soprattutto in mancanza di affetti particolari che lo trattengono in Italia o se si appartiene a quelle persone che non riescono ad arrivare alla fine del mese con la propria pensione. Vivere a Tenerife con la pensione italiana prevede grandi vantaggi che è bene conoscere. Può suonare strano “vado a pranzo da nonna a alle Canarie” ma credetemi che è la realtà di molti pensionati di oggi.

Insomma questi sono gli aspetti positivi e negativi della vita a Tenerife. Valutate bene cosa fare prima di partire e se volete fateci conoscere la vostra esperienza.

Marco Valeri

Mi chiamo Marco Valeri, sono nato a Roma e attualmente vivo a Londra, città che mi ha cambiato la vita.

Divoro libri, amo scrivere e non mi stanco mai di conoscere cose nuove, soprattutto legate alla comunicazione, alla crescita personale e allo sviluppo del web.

Ho fatto praticamente ogni tipo di lavoro per mantenermi e questo mi ha permesso di capire che l’età non è mai un limite per essere ciò che vuoi essere.

“La disciplina è libertà” è quel concetto che provo a mettere in pratica ogni giorno.

2 pensieri riguardo “Vivere a Tenerife pro e contro 2017 per trasferirsi

  • 29 settembre 2017 in 5:17 AM
    Permalink

    Ciao,grazie per le preziose informazioni,io sto valutando tutte le Isole Canarie con il fine di trasferirmi,da un bel po’ di tempo e Tenerife mi mancava.Sono andata in vacanza a Fuerteventura e a Lanzarote,perciò mi ero resa conto dei vantaggi.Delle zone turistiche non ho interesse,anche se meravigliose,ma consiglieresti un sopralluogo X trovare casa? Servono molti giorni?Come sono percepiti gli italiani?Grazie ancora.Dimenticavo:solo Taxi selvaggi o anche mezzi pubblici? Novellazanelli@gmail.com

    Risposta
    • 30 settembre 2017 in 6:52 PM
      Permalink

      Ciao Novella,

      Fuerteventura è davvero bella.

      Per quanto riguarda Tenerife ti consiglio un sopralluogo per trovare casa e ti dico, purtroppo, che negli ultimi tempi non è facilissimo trovare immobili disponibili: c’è molta richiesta e poca offerta. Tuttavia nulla che non si possa risolvere con qualche giorno di ricerca o consultandosi con qualche agenzia immobiliare del posto.

      I mezzi pubblici sono gestiti dalla Titsa, l’azienda di trasporto pubblico di Tenerife. In determinate ore, su alcune tratte, puoi trovare degli autobus affollati ma nella norma ti sposti senza spendere tanti soldi e senza problemi.

      Se ti va ci aggiorniamo qui, un abbraccio Novella

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: